Casseruola di verdure in brodo con pasta

Una minestra di verdure ricca e gustosa, per riscaldare l'inverno. Con funghi, alghe, broccoli e tofu.

14 Febbraio 2020
Casseruola di verdure in brodo con pasta. Ricette vegan

Ingredienti

• 10 cm di alga kombu
• 2-3 funghi shitake
• 1 porro
• 1 carota
• 5-6 foglie di cavolo cinese
• 200 g di tofu
• 1 piccola testa di broccoli
• 350 di udon o in alternativa pici
• 4 cucchiai di shoyu
• sale
• 1 pezzetto di zenzero
• 1 ciuffo di crescione o cipollotto fresco

Procedimento

Mettere i funghi shitake a bagno in acqua per un’ora circa; tagliare gli ortaggi a fettine di 7-8 millimetri di spessore. Trasferire alga kombu e funghi in pentola con un litro e mezzo abbondante d’acqua (compresa l’acqua di ammollo dei funghi). Portare a bollore e lasciar quindi sobbollire il brodo molto dolcemente per 5 minuti circa.

Estrarre l’alga (da riservare per un altro uso) e i funghi dalla pentola; tagliare quest’ultimi a striscioline sottili. In una pentola larga e bassa, disporre gli ortaggi a spicchi: porri, carote, shitake. Versare il brodo a coprire gli ortaggi e cuocere coperto finché teneri, con un pizzico di sale, per circa 10 minuti; aggiungere allora anche il cavolo cinese affettato a strisce e il tofu a cubetti, insaporito con qualche goccia di shoyu. Cuocere dolcemente per 6-7 minuti, fino a che le foglie di cavolo cinese non sono tenere ma ancora verdi.

Nel frattempo, dividere i broccoli in piccole infiorescenze e scottarle brevemente in acqua bollente leggermente salata; cuocere anche la pasta (se si usa l’udon non occorre aggiungere sale in cottura).

Quando tutti gli ortaggi sono teneri, insaporire il brodo di cottura con lo shoyu, facendo sobbollire per qualche minuto. Subito prima di spegnere, mettere in pentola anche i broccoli cotti, il crescione e il succo di zenzero ottenuto grattugiando la radice e spremendone la polpa così ricavata. Scolare bene la pasta, metterla in un’ampia ciotola insieme alle diverse verdure, con tofu e funghi. Versarvi sopra il brodo caldo e servire subito.

NOTA: È una pietanza molto nutriente e digeribile.

__________________________________________________________________________________________

Ricetta tratta dal libro Candida: cure naturali e alimentazione

La candida è una patologia in aumento negli ultimi decenni. In realtà è un fungo che normalmente vive nel nostro corpo, insieme ad altri funghi e batteri, in una situazione di equilibrio. Lo sconsiderato utilizzo di antibiotici, di interventi chirurgici e uno stile di vita poco sano hanno però contribuito a rompere l'armonia su cui si basa la nostra salute, determinando, tra le altre cose, il proliferare di questo fungo.

Il libro esamina in particolare la candida vaginale, illustrandone cause e sintomi, e si sofferma sul contributo che le terapie non convenzionali e l'alimentazione possono offrire per la prevenzione e la cura di questo fastidioso disturbo.

Nella seconda parte del manuale le ricette di Rosanna Passione invitano a seguire una dieta corretta per contenere e curare la candida. Evitare porzioni troppo abbondanti, zuccheri, eccessi di glutine, lieviti e latticini, privilegiando le verdure più 'amare' (cavoli, carciofi, zucchine...), radici, germogli, alghe e legumi, insieme ai cereali più antichi, sono alcuni dei consigli utili per chi soffre di candidosi ricorrenti.

In OFFERTA SCONTO su www.terranuovalibri.it

di Terra Nuova


Forse ti interessa anche:

Posta un commento