Formazione in Costellazioni Familiari e Sistemiche

“Una scuola di vita”: percorso formativo per diventare Operatore Olistico in Costellazioni Familiari e sistemiche, secondo il Metodo Bert Hellinger. Anno 2020-2021. Conduce Graziella Bertozzi. Corso a numero chiuso.

20 Gennaio 2020

Grazie agli allievi che hanno terminato il loro percorso, da marzo 2020 sarà di nuovo possibile accedere al Percorso formativo per diventare Operatore Olistico in Costellazioni Familiari e sistemiche. Infatti il corso è a numero chiuso.

“Una scuola di vita”
Non si tratta solo di un percorso formativo, non è una tecnica, ma un modo nuovo di vivere la tua vita.
Questa formazione è a 360 gradi. Ti porta una nuova visione, una nuova chiave per interpretare e per affrontare nel migliore dei modi, la realtà di ogni giorno.
Molte delle tue convinzioni cambieranno e ti permetteranno di allegerire la tua vita, le tue relazioni, sia sul lavoro sia nella vita familiare e relazionale. Imparerai a conoscerti meglio, a capire da dove vieni, dove sei e dove stai andando.

Perchè scegliere questo Percorso
Dall’esperienza degli ultimi sei anni, il punto di forza di questo percorso risulta proprio essere la formazione professionale in campo olistico di oltre 30 anni di Graziella Bertozzi, unita alla profonda esperienza di vita (nel 2018 ha compiuto 70 anni).

Graziella Bertozzi si presenta.
Naturopata, chinesiologa, esperta viaggiatrice per terra e per mare. Pratico e insegno varie tecniche energetiche, di riequilibrio fisico ed emozionale apprese in varie parti del mondo.
Per molti anni sono stata un’allieva del dottor Roy Martina a cui devo molto della mia formazione.
Anche grazie ai suoi insegnamenti dal 1995 mi occupo di alimentazione e stile di vita con il programma da me ideato chiamato "Protocollo alimentare".
Ogni anno organizzo viaggi-seminario in Italia e nel mondo: Camminare in silenzio sui Monti sacri del Gargano, Camminare con i cinque sensi nel deserto marocchino, Crociera Magica alle Maldive. 

Sono stata un’allieva di Bert Hellinger, Maestro delle Costellazioni Familiari, che ho conosciuto a Roma nel 2002, ancora oggi mio grande ispiratore. Ho completato la mia formazione  presso la  sua scuola di allora A.B.H.I. (Associazione Bert Hellinger Italia) dal 2002 al 2005.  Da settembre  2005, ogni mese, tengo a Bologna un gruppo di lavoro con le Costellazioni familiari, sistemiche, organizzative e grazie alla mia lunga esperienza manageriale, anche aziendali. Tengo inoltre, una volta al mese, presso il Centro Natura, una Conferenza gratuita per diffondere la conoscenza del metodo.

Da sei anni conduco a Bologna un Percorso Formativo in Costellazioni Familiari e sistemiche.

Struttura del Corso
La struttura del Corso consiste in 16 laboratori di una giornata + 8 sessioni di gruppo con clienti esterni.
Queste sedici giornate di laboratorio + quelle di training si devono svolgere nell’arco massimo di 20 mesi di calendario.
In questo primo livello di base si privilegia il lavoro sui legami familiari dei partecipanti alla Formazione. Gli incontri di training con i clienti esterni servono soprattutto per fare esperienza sul "campo"con persone esterne e trarre spunti per il lavoro nei laboratori.
Raggiungendo i requisiti richiesti in termini di ore di formazione e di titoli, se la persona sarà pronta potrà sostenere l'esame S.I.A.F per Operatore Olistico Professionale.
Questa formazione è rivolta sia a coloro che operano nella relazione d’aiuto e che intendono arricchire le proprie competenze all’interno della loro professione, sia a coloro che scelgono il metodo delle Costellazioni Familiari per un loro percorso di crescita e di sviluppo personale.

Come operano le Costellazioni Familiari
Spesso la nostra vita viene condizionata da destini e sentimenti che non sono veramente nostri.
Malattie gravi, desiderio di morte, problemi sul lavoro possono essere dovuti a grovigli sistemici familiari che vengono portati alla luce attraverso il processo delle Costellazioni Familiari e Sistemiche.
E' come se ci fosse una Forza più grande che ci guida, affinchè ogni uomo o donna sulla Terra, dovesse contribuire, con il suo destino, a riportare ordine, dove c’è stato disordine, riportare la pace dove c’è stato conflitto, fare rifluire l’amore dove si era bloccato.
Questa Forza più Grande è un campo energetico che ci collega tutti, con quelli che sono stati, con quelli che sono ora, e con quelli che verranno.
Questo campo che gli scienziati chiamano "Campo Morfogenetico", si manifesta ed agisce in particolare durante il processo delle Costellazioni, facendo accedere i singoli rappresentanti del Gruppo di lavoro, ad informazioni che altrimenti non potrebbero conoscere. Questo permette di ricreare la situazione e l'evento dove l'amore e l'energia si erano bloccati, come nel caso di destini incompiuti o nefasti, dandoci così la possibilità di riportare l'equilibrio e l'armonia.
Le Costellazioni nascono in Germania negli anni ’80 messe a punto da Bert Hellinger.
In questi quarant’anni si sono diffuse in tutto il mondo per la profondità dei temi che trattano e per la loro efficacia. La caratteristica principale è quella di fare riferimento agli “ordini dell’amore” e alle forze guaritrici delle origini del sistema familiare.
Un metodo straordinario per sciogliere i nodi che ci tengono legati al passato, per mettere ordine nelle relazioni familiari, ma che opera anche in  altri "sistemi", come l'azienda, le scuole, gli ospedali le carceri etc.

Dove si applicano le Costellazioni Familiari
Molto efficaci nella terapia familiare, di gruppo, di coppia, individuale, nella scuola, negli ospedali, negli uffici, in azienda, nelle carceri.

In particolare:
Relazioni con la famiglia di origine o con alcuni dei suoi membri come genitori, fratelli etc.
Relazioni con la famiglia attuale (partner, ex parner, figli etc)
Relazioni con amici e conoscenti
Problemi sul posto di lavoro, o con la propria professione
Problemi connessi a blocchi che  impediscono di esprimere il proprio potenziale nella vita
Problemi legati alla salute (malattie, depressioni, stati di ansia, emozioni bloccate)

Temi
Ogni tema verrà sviluppato in due sessioni di laboratorio. Nella prima sessione si discuteranno gli aspetti teorici con il supporto di materiale cartaceo e audiovisivo.
Nella seconda sessione verrà proposto un test con domande per verificare la comprensione e la padronanza della materia da parte dell’allievo.

I temi riguardano:
Gli Ordini dell’amore, il Campo morfogenetico, il rapporto Genitori e Figli, Il rapporto di coppia, la morte e i traumi nel sistema familiare, gli ordini dell’aiuto, sessioni individuali con l’aiuto di figure di plastica, le Costellazioni organizzative, e aziendali.
Ma soprattutto quello che viene insegnato è come affrontare una sessione di Costellazioni familiari, quale atteggiamento tenere, quali sono i requisiti per poter affrontare nel modo più sicuro ed efficace il rapporto con il cliente e con il gruppo.

Informazioni generali
Al termine del percorso formativo, se ci saranno i titoli necessari sarà possibile dare l'esame per OPERATORE OLISTICO S.I.A.F ITALIA (Associazione di categoria professionale) per essere inseriti nel registro degli Operatori Olistici professionisti.
L’obiettivo di questa formazione è di fornire al futuro costellatore le competenze e gli strumenti necessari che gli permettono di apprendere, comprendere e di applicare le basi delle Costellazioni.
Riguardo al contenuto si tratta in particolare di fare conoscere i vari livelli delle coscienze, gli ordini dell’amore e le basi delle costellazioni familiari in tutti i loro vari aspetti.

Quali sono le doti di un bravo costellatore?
1. Maturitá personale
L'esperienza di vita del Costellatore fa la differenza per poter condurre con  successo una Costellazione
(Detto di Bert Hellinger: "E che ne sa chi non ha sofferto?")
2. Chiarezza interiore
Aver lavorato su se stessi al punto da avere sufficiente chiarezza per poter trattare ogni persona liberi da emozioni personali.
3. Capacità di distinzione tra i vari sentimenti
Solo dopo aver esperimentato la riconciliazione e la pacificazione nelle nostra vita, siamo in grado di interpretare i sentimenti del cliente e di capire qual é il tipo di sentimento nascosto dietro la sua richiesta. Per esempio bisogna capire se si tratta di un sentimento superficiale, egocentrico, basato sulla curiosità, basato su rimproveri o irrettimenti.
4. Affidarsi al "Campo".
Riconoscere che c'è qualcos'altro di più grande di noi, che guida il processo durante la rappresentazione.

Il futuro costellatore impara anche a:
Onorare la sacralità del lavoro e del posto in cui opera.
Come atteggiamento interiore il futuro costellatore, nel Percorso formativo, adotta i quattro atteggiamenti principali della relazione d'aiuto: Ascolto, Presenza, Affidamento a qualcosa di più grande, Rispetto.
Sede: Via degli Angeli, 24/a dalle ore 10.00 alle 18,00 circa.

Per raggiungere la sede e per le date aggiornate degli incontri vedi il sito www.costellazionifamiliaribologna.it  

Incontro preliminare:
Chiama per prenotare senza impegno un incontro per conoscerci meglio
al 348 3906042

Per saperne di più vai sul sito:
http://www.costellazionifamiliaribologna.it

Oppure scrivi a:
graziella@costellazionifamiliaribologna.it
http://www.graziellabertozzi.it

di Sergio Tonon