Le proprietà terapeutiche del carciofo

Uno straordinario aiuto per la salute di fegato e stomaco. Scopriamo le preziose proprietà curative del carciofo.

23 Febbraio 2020
Le proprietà terapeutiche del carciofo. Rimedi naturali

CARCIOFO Cynara cardunculus
Parti usate: foglie.
Proprietà: anticolesterolemiche, diuretiche, depurative , epatoprotettive, ipoglicemizzanti, stimolanti della bile.
Controindicazioni: da evitare in presenza di calcoli alla colecisti, in allattamento e in gravidanza, in caso di utilizzo di farmaci ipoglicemizzanti.

Derivato dal cardo selvatico, il carciofo era già usato a scopo terapeutico da greci, egizi e romani. Il celebre naturalista romano Plinio lo considerava un rimedio per la calvizie e i problemi di stomaco. I carciofi erano anche graditi a tavola fin dai tempi antichi, ma è bene sapere subito che la parte usata in fitoterapia non è la stessa impiegata in cucina: si mangiano le brattee, mentre in fitoterapia si usano le foglie vere e proprie, quelle che crescono sul gambo e che di norma vengono scartate.

Certo, sono estremamente amare, ma sono preziosissime per il fegato e sono pure in grado di combattere acne e dermatiti. E non dimenticate comunque di consumare i carciofi a tavola, meglio se crudi in pinzimonio con olio extravergine di oliva bio!

Tisana di foglie

Tuffate in 250 ml di acqua a bollore 5-7 g di foglie secche di carciofo. Fate sobbollire per 10 minuti, e dopo un riposo di altri 10 minuti filtrate e dolcificate con miele.

Maschera antiaging

Mondate un carciofo come se doveste mangiarlo e frullatelo con una manciata di spinaci lavati e asciugati. Stendete il composto sul viso prima di coricarvi e tenetecelo per circa 30 minuti, infine sciacquate con acqua tiepida e cercate di cadere in un sonno profondo e ristoratore!

___________________________________________________________________________________

Articolo tratto dal libro La tua farmacia naturale

Un piccolo infortunio, un fastidioso mal di testa, un banale raffreddore? La prima reazione è quella di andare in farmacia per farsi consigliare la medicina del caso, che il più delle volte, dopo un paio di applicazioni, viene abbandonata per finire poi nella spazzatura.
Esistono però anche altre soluzioni, più ecologiche, salutari ed economiche. Nella maggior parte dei casi, i piccoli disturbi si possono curare con rimedi che abbiamo a portata di mano in cucina o in giardino, o che si possono trovare in natura. Un esempio? La cannella è ottima per lenire il mal di gola, lo zenzero per alleviare la nausea, la propoli per disinfettare, le foglie di cavolo per calmare i dolori di una brutta storta.
Questo libro è un invito a riscoprire le virtù delle piante officinali e di altri rimedi naturali come il miele, l’argilla, la propoli e gli oli essenziali, con i quali si può creare una piccola farmacia domestica, una sorta di valigetta di pronto soccorso naturale da tenere sempre a portata di mano per affrontare, con le opportune cautele, le emergenze minori.

In OFFERTA SCONTO su www.terranuovalibri.it

SFOGLIA UN'ANTEPRIMA

POTREBBE INTERESSARTI

GUIDA AI RIMEDI NATURALI

Vuoi imparare a orientarti tra i più efficaci preparati naturali ed evitare l’utilizzo di farmaci di sintesi? Questa guida, esauriente e di facile consultazione, ti aiuterà nella scelta delle soluzioni più salutari per impiegare al meglio tinture madri, oleoliti, macerati e altri derivati naturali e individuare con facilità la cura più appropriata.

Il volume raccoglie più di 40 schede esplicative che descrivono iprincipi attivi, la posologia, le proprietà, ma anche il percorso storico e l’utilizzo tradizionale dei più efficaci rimedi naturali.

L’agevole indice, che riporta le indicazioni e i nomi delle erbe in varie lingue, contribuisce a fare di questo libro un utile strumento, non solo per chi viaggia, ma anche per l’erborista e tutti gli operatori del settore.

Un pronto soccorso immediato, dunque, ma anche un pratico dizionario per servirsi dei rimedi di Madre Natura.

In OFFERTA SCONTO su www.terranuovalibri.it

di Terra Nuova


Forse ti interessa anche:

Posta un commento